Nozioni di base cassa pensione

La cassa pensione (previdenza professionale) è un’assicurazione sociale obbligatoria. Costituisce il secondo dei tre pilastri che formano il sistema della previdenza per la vecchiaia svizzero.

Qual è lo scopo della previdenza professionale?

La previdenza professionale (2° pilastro) integra il 1° pilastro. L’obiettivo del primo pilastro è garantire un minimo vitale per mezzo delle seguenti assicurazioni sociali obbligatorie:

  • Assicurazione per la vecchiaia e per i superstiti (AVS)
  • Assicurazione per l’invalidità (AI)
  • Indennità per perdita di guadagno (IPG)

La previdenza professionale (2° pilastro) offre qualcosa in più, consentendo a quanti esercitano un’attività lavorativa e ai loro familiari di mantenere il loro tenore di vita abituale dopo il pensionamento.

L’obiettivo è che la somma delle rendite ottenute con il 1° e il 2° pilastro copra circa il 60–70 % dell’ultimo salario percepito.

Quali sono le basi legali?

La previdenza professionale è disciplinata dalla legge federale sulla previdenza professionale per la vecchiaia, i superstiti e l’invalidità (LPP), che contiene le regole minime del 2° pilastro obbligatorio.

Nell’industria alberghiera e della ristorazione svizzera, il contratto collettivo nazionale di lavoro (CCNL) definisce, oltre alle condizioni di lavoro, anche le prestazioni e i contributi della previdenza del personale.

La Cassa pensione GastroSocial soddisfa tutte le condizioni del CCNL, in particolare:

  • il tasso contributivo uniforme del 14 % dai 25 anni – senza graduazione a seconda dell’età, come invece accade di solito;
  • il pensionamento anticipato dai 60 anni senza ridurre il tasso di conversione obbligatorio, a condizione che il dipendente abbia lavorato nel settore alberghiero e della ristorazione negli ultimi 5 anni prima del pensionamento.

Qual è lo scopo delle casse pensione?

Le casse pensione – pubbliche o private – gestiscono il capitale della previdenza professionale.

Le casse pensione forniscono le prestazioni seguenti:

  • Rendite di vecchiaia o capitale al pensionamento
  • Rendite o capitale in caso di decesso per i superstiti
  • Rendite in caso di invalidità
  • Versamento di capitale per proprietà di abitazione
  • Versamento di capitale per lavoro indipendente
  • Versamento di capitale in caso di partenza definitiva dalla Svizzera
  • Trasferimento del capitale (prestazione d’uscita) alla nuova cassa pensione in caso di cambiamento del posto di lavoro

Chi è assicurato nella previdenza professionale, e da quando?

L’assicurazione è obbligatoria per:

  • tutti i lavoratori sottoposti all’AVS
  • che hanno un reddito annuale pari o superiore a CHF 21’510.– e
  • avviano un rapporto di lavoro di durata superiore ai tre mesi.

A partire dal 18° anno d’età: inizio dell’assicurazione per le conseguenze di decesso e invalidità
(dal 1° gennaio dell’anno in cui si compiono 18 anni)

A partire dal 25° anno d’età: inizio del processo di risparmio per la previdenza per la vecchiaia
(dal 1° gennaio dell’anno in cui si compiono 25 anni)

Per i lavoratori indipendenti la previdenza professionale è facoltativa.

L’assicurazione obbligatoria per la previdenza professionale (2° pilastro) termina quando:

  • si conclude il rapporto di lavoro;
  • viene raggiunta l’età di pensionamento ordinaria di 64 anni per le donne e 65 anni per gli uomini.

Che cosa significa obbligatorio/sovraobbligatorio?

La previdenza professionale si suddivide in una parte obbligatoria e una parte sovraobbligatoria (facoltativa).

Parte obbligatoria

La parte obbligatoria è disciplinata nella LPP, che sancisce le prestazioni minime di legge che tutte le casse pensione devono offrire. La LPP copre salari lordi annui compresi tra CHF 21’510.– e un massimo di CHF 86’040.–. I salari di importo maggiore o superiore non sono assicurati per legge.

Parte sovraobbligatoria

Le casse pensione hanno la possibilità di offrire volontariamente anche prestazioni complementari o migliori rispetto a quelle richieste dalla legge, soprattutto se c’è il bisogno di assicurare salari maggiori (oltre i CHF 86’040.– all’anno) e/o prestazioni più elevate.

È la singola cassa pensione a definire, p.es. nel regolamento o nello statuto, di che prestazioni si tratti.

Su quale base vengono calcolati i contributi per la cassa pensione?

Dal salario lordo degli assicurati viene dedotto un importo stabilito dal Consiglio federale (deduzione di coordinamento). Il risultato viene definito salario «coordinato» o «assicurato» e funge da base per il calcolo dei contributi per la cassa pensione.

La percentuale dei contributi dipende, da un lato, dalla cassa pensione e, dall’altro, dai suoi piani di previdenza.

In che modo eroga le prestazioni la Cassa pensione GastroSocial?

Presso la Cassa pensione GastroSocial avete la possibilità di ricevere la prestazione di vecchiaia sotto forma di rendita, di capitale o come combinazione delle due.